26 Maggio 2017

Vitamina D e conta dei nei

Un gruppo di ricercatori inglesi ha analizzato i dati del TwinsUK – un database di 3500 gemelle adulte – per esplorare l’associazione tra conta dei nei, lunghezza telomerica dei leucociti e livelli sierici di Vitamina D; tre parametri notoriamente interconnessi tra loro e con il rischio melanoma.
Il livello di vitamina D nel sangue è risultato significativamente associato al numero di nei, con un livello medio pari a 73,3 nmol/L per soggetti con meno di 50 nei rispetto a una media di 78,8 nmol/L per soggetti con più di 50 nei. L’analisi di regressione ha evidenziato che l’associazione era indipendente da età, peso, altezza, stagione del campionamento e legame tra gemelli.
Un alto numero di nei è associato a un aumento della lunghezza dei telomeri dei leucociti, che a sua volta potrebbe essere influenzata dall’effetto della vitamina D sulla risposta infiammatoria. Prendendo in considerazione la lunghezza dei telomeri, l’associazione tra vitamina D e conta dei nei ha subito una netta riduzione, senza perdere però di significatività. Sembra quindi che la lunghezza dei telomeri dei leucociti sia uno dei fattori – benché non l’unico – che influenza l’associazione positiva tra conta dei nei e livelli sierici di vitamina D.


Fonte: Ribero S, Glass D, Mangino M, Aviv A, Spector T, Bataille V. Positive Association Between Vitamin D Serum Levels and Naevus Counts. Acta Derm Venereol. 2017 Mar 10;97(3):321-324. doi: 10.2340/00015555-2583.

  • Condividi:

Articoli correlati

17 Gennaio 2020

La psoriasi e i disturbi del sonno

Secondo uno studio pubblicato su BJD i pazienti con psoriasi dormono male, spesso per problemi di tipo psicologico e fisico