26 Maggio 2017

Vitamina D e conta dei nei

Un gruppo di ricercatori inglesi ha analizzato i dati del TwinsUK – un database di 3500 gemelle adulte – per esplorare l’associazione tra conta dei nei, lunghezza telomerica dei leucociti e livelli sierici di Vitamina D; tre parametri notoriamente interconnessi tra loro e con il rischio melanoma.
Il livello di vitamina D nel sangue è risultato significativamente associato al numero di nei, con un livello medio pari a 73,3 nmol/L per soggetti con meno di 50 nei rispetto a una media di 78,8 nmol/L per soggetti con più di 50 nei. L’analisi di regressione ha evidenziato che l’associazione era indipendente da età, peso, altezza, stagione del campionamento e legame tra gemelli.
Un alto numero di nei è associato a un aumento della lunghezza dei telomeri dei leucociti, che a sua volta potrebbe essere influenzata dall’effetto della vitamina D sulla risposta infiammatoria. Prendendo in considerazione la lunghezza dei telomeri, l’associazione tra vitamina D e conta dei nei ha subito una netta riduzione, senza perdere però di significatività. Sembra quindi che la lunghezza dei telomeri dei leucociti sia uno dei fattori – benché non l’unico – che influenza l’associazione positiva tra conta dei nei e livelli sierici di vitamina D.


Fonte: Ribero S, Glass D, Mangino M, Aviv A, Spector T, Bataille V. Positive Association Between Vitamin D Serum Levels and Naevus Counts. Acta Derm Venereol. 2017 Mar 10;97(3):321-324. doi: 10.2340/00015555-2583.

  • Condividi:

Articoli correlati

15 Gennaio 2020

Le età del sonno

Ogni età ha la giusta quantità di ore da dedicare al sonno

19 Giugno 2017

Studenti per natura

Arriva dai Paesi del Nord la nuova scuola: si impara immersi nella natura