17 Gennaio 2020

La psoriasi e i disturbi del sonno

Un gruppo di ricercatori inglesi ha condotto un sondaggio online per studiare i disturbi del sonno nei pazienti con psoriasi.
Tra i 186 pazienti che hanno risposto al sondaggio, il valore medio dell’indice PSQI (Pittsburgh Sleep Quality Index) era 9,24, con più del 75% dei partecipanti con un punteggio superiore a 6 – che identifica una scarsa qualità del sonno – e più del 30% con segni di probabile apnea notturna ostruttiva. La scarsa qualità del sonno e il rischio di apnea erano maggiori tanto più peggiorava lo stato psoriasico dei pazienti.
I principali fattori predittivi per una scarsa qualità del sonno erano la stimolazione cognitiva prima del sonno, il prurito e la depressione. Questi, insieme alla stimolazione fisica, erano responsabili del 43% di variabilità nell’indice PSQI.
Considerata l’importanza di un sonno ristoratore per la salute dell’individuo, i problemi legati al sonno dovrebbero ricevere una maggiore attenzione nella gestione della psoriasi, considerando anche l’utilizzo di opportuni trattamenti, quali farmaci o terapia psicologica.


Fonte: Henry AL, Kyle SD, Chisholm A, Griffiths CE, Bundy C. A cross-sectional survey of the nature and correlates of sleep disturbance in people with psoriasis. Br J Dermatol. 2017 Mar 17. doi: 10.1111/bjd.15469. [Epub ahead of print]

  • Condividi:

Articoli correlati

30 Dicembre 2019

Cattive abitudini

Scopriamo come comportamenti all’apparenza innocui, a lungo andare possono generare pericoli per il nostro organismo