17 Gennaio 2020

La psoriasi e i disturbi del sonno

Un gruppo di ricercatori inglesi ha condotto un sondaggio online per studiare i disturbi del sonno nei pazienti con psoriasi.
Tra i 186 pazienti che hanno risposto al sondaggio, il valore medio dell’indice PSQI (Pittsburgh Sleep Quality Index) era 9,24, con più del 75% dei partecipanti con un punteggio superiore a 6 – che identifica una scarsa qualità del sonno – e più del 30% con segni di probabile apnea notturna ostruttiva. La scarsa qualità del sonno e il rischio di apnea erano maggiori tanto più peggiorava lo stato psoriasico dei pazienti.
I principali fattori predittivi per una scarsa qualità del sonno erano la stimolazione cognitiva prima del sonno, il prurito e la depressione. Questi, insieme alla stimolazione fisica, erano responsabili del 43% di variabilità nell’indice PSQI.
Considerata l’importanza di un sonno ristoratore per la salute dell’individuo, i problemi legati al sonno dovrebbero ricevere una maggiore attenzione nella gestione della psoriasi, considerando anche l’utilizzo di opportuni trattamenti, quali farmaci o terapia psicologica.


Fonte: Henry AL, Kyle SD, Chisholm A, Griffiths CE, Bundy C. A cross-sectional survey of the nature and correlates of sleep disturbance in people with psoriasis. Br J Dermatol. 2017 Mar 17. doi: 10.1111/bjd.15469. [Epub ahead of print]

  • Condividi:

Articoli correlati

22 Gennaio 2020

Troppo rumore per…..la fertilità

Un recente studio mette in relazione la diminuzione della fertilità con l’aumento dell’inquinamento acustico delle città

11 Luglio 2019

Un’App per identificare le lesioni cutanee maligne

Skinvision è una nuova applicazione per smartphone che aiuta i medici nella valutazione del rischio delle lesione della pelle, identificando in maniera molto sensibile i segni di malignità

26 Maggio 2017

Vitamina D e conta dei nei

L’analisi dei dati del database TwinsUK ha evidenziato un’associazione positiva tra conta dei nei e livelli sierici di vitamina D