Update su evidenze scientifiche e di pratica clinica nel trattamento della Cheratosi Attinica

Questo corso vuol fare il punto con incisivi interventi sullo stato dell’arte in tema di NMSC ed in particolare sulla Cheratosi Attinica. Verrà dato rilievo alle ultime evidenze scientifiche presentate e discusse durante gli Incontri Congressuali internazionali dell’ultima parte dell’anno in corso. A questo verrà affiancata una sessione sullo stato dell’arte in tema di principali trattamenti utilizzati nella real Life per la cheratosi attinica, con indicazioni dalle attuali linee guida e i recenti studi di confronto e suggerimenti pratici per la gestione del paziente.

Programma scientifico
I parte – Dati scientifici emersi durante gli ultimi Incontri Congressuali Internazionali
II parte – Principali trattamenti utilizzati nella real Life per la cheratosi attinica
III parte – Linee guida, studi di confronto e suggerimenti pratici per la gestione del paziente

Il Corso FAD si sviluppa in più moduli:
1° modulo: online dal 1° ottobre 2018
2° modulo: online dal 1° novembre 2018
3° modulo: online dal 1° dicembre 2018

Al termine dello studio dei moduli, una volta superati i questionari di autovalutazione e compilato il questionario di gradimento, potrai scaricare direttamente il certificato con assegnati i 6 crediti ECM.


Per eventuali informazioni è disponibile il customercare utenti dal lunedì al venerdì (ore 10,00-18,00) all’indirizzo mail customercare@ecmclub.org

4 commenti su "Update su evidenze scientifiche e di pratica clinica nel trattamento della Cheratosi Attinica"

  1. pa.larosa@tiscali.it ha detto:

    Preferirei un corso scritto, o almeno non solo dove il docente si esprima esclusivamente verbalmente.

  2. dr@palmierisilvana.191.it ha detto:

    buon gg
    risulto iscritta al corso ma non riesco a visualizzare il contenuto del primo modulo
    grazie

    • admin ha detto:

      Gentile utente,
      Se la pagina non carica o si blocca potrebbe trattarsi di un problema tecnico del suo browser.
      Per risolvere, la invitiamo a scaricare e utilizzare Google Chrome.
      Se sta già utilizzando Google Chrome, la invitiamo a cancellare cookies e cache del suo browser.

Lascia un commento