Il sovrappeso e le sue complicanze nella donna

Obesità e sovrappeso sono due problematiche estremamente importanti e molto frequenti nella pratica clinica.
Il progressivo incremento della prevalenza dell’obesità in tutto il mondo, sia in età pediatrica sia negli adulti, ha indotto a considerarla come una patologia epidemica.
Si tratta infatti di una condizione complessa, ad eziologia multifattoriale, nella quale l’eccesso di grasso corporeo costituisce un fattore di rischio per la salute dell’individuo, comportando elevato numero di comorbilità e riduzione dell’aspettativa di vita.
Il medico incontra quotidianamente pazienti sovrappeso od obesi nella pratica clinica ed è importante che sia abituato a riconoscere i rischi per la salute associati a queste condizioni in modo da poter affrontare e, se possibile, prevenire le complicazioni.
In questo corso si affronta il tema dell’eccesso di peso, dalle definizioni alla valutazione ambulatoriale dello stato nutrizionale e alla stima del rischio ad esso associato. In particolare ci si concentrerà sullo studio delle principali complicanze oncologiche e dismetaboliche associate alla sfera ginecologica.

850 commenti su "Il sovrappeso e le sue complicanze nella donna"

  1. Giovanni Tredanari ha detto:

    i contenuti sono eccellenti, credo che per facilitare il ricordo delle tre lezioni debbano essere svolti tre questionari di valutazione. Sotto questo aspetto avevo difficoltà nel ricordo dei dati anche avendo studiato lezioni piu di una volta. Grazie

  2. BUCCERI VENERA ha detto:

    INTERESSANTE

  3. nicola floris ha detto:

    ottimo corso

  4. diego puccio ha detto:

    importante

  5. ELEONORA SALAMONE ha detto:

    molto interessante

  6. Giuseppe Chiffi ha detto:

    corso interessante che aiuta a gestire meglio l’alimentazione. Grazie.

  7. DOMENICO D'ELIA ha detto:

    Di grande interesse

  8. Vincenza Massaro ha detto:

    bravi

  9. Daniele Collura ha detto:

    Corso molto interassante!

  10. Maria Caterina Sedda ha detto:

    Molto interessante

Lascia un commento