Compromissioni respiratorie e cardiovascolari nella Covid19: che cosa sappiamo?

La Covid19 si caratterizza nelle forme più serie per un quadro di polmonite interstiziale particolarmente grave che impone in circa il 20% delle persone ricoverate il supporto ventilatorio in terapia intensiva.
La compromissione respiratoria si associa in molti pazienti a importanti alterazioni della funzionalità del sistema cardiocircolatorio.
Una potente reazione infiammatoria causata da una tempesta citochinica indotta dall’infezione virale potrebbe essere il motore dei danni polmonari e cardiovascolari osservati nei pazienti con Covid19.
E’ tuttavia anche vero che comorbilità respiratorie e cardiocircolatorie preesistenti peggiorano il quadro clinico dei pazienti, facilitando la comparsa di una insufficienza multiorgano.
Queste osservazioni fanno emergere l’importanza di un approccio multidisciplinare alla nuova patologia, ma sottolineano anche la necessità di conoscenze puntuali sulle scoperte che via via si accumulano in questo ambito.
Il Talk Show “Compromissioni respiratorie e cardiovascolari nella Covid19: che cosa sappiamo?” della serie Covid Academy, iniziativa di informazione presentata da Clinicalnetwork e EcmClub, si propone di fare chiarezza su queste e altre tematiche specialistiche con gli esperti dell’Ospedale Sacco di Milano.

639 commenti su "Compromissioni respiratorie e cardiovascolari nella Covid19: che cosa sappiamo?"

Lascia un commento